Passo falso: troppo vino versato in un bicchiere per la degustazionePasso falso: troppo vino versato in un bicchiere per la degustazione

Evita di fumare quando bevi il vino


Fumare, indossare un profumo, lavarsi i denti e bere vino sono azioni assolutamente incompatibili. Ti spieghiamo perché. E ti sveliamo anche perché acqua e pane devono essere sempre presenti sulla tavola quando si degusta il vino.

Prima di degustare un vino, bisogna lasciare in tasca la sigaretta e la gomma da masticare, poiché entrambe compromettono troppo il senso del gusto in bocca. Bevi solo acqua prima e durante la degustazione e mangia solo pane. Anche tra un sorso di vino e l’altro, è consigliabile bere sempre un po’ d’acqua, che neutralizza le papille gustative e permette di percepire meglio i nuovi sapori.

Presta attenzione anche con il profumo. Se è troppo forte, può offuscare i sensi e compromettere l’esperienza sensoriale legata alla degustazione del vino.​

La festa è finita e gli ospiti se ne sono andati? È comprensibile che tu voglia andare a letto il più velocemente possibile. Ma fa attenzione: lascia passare almeno un’ora dopo l’ultimo bicchiere di vino prima di lavarti i denti,​ altrimenti rischi di massaggiare i tannini del vino sullo smalto dei denti provocando scolorimenti antiestetici.



l vini che consigliamo


  1. - +
    Italia, Toscana
    2022
    100 % Merlot

    75 cl
    Cont'Ugo – Bolgheri doc, Tenuta Guado al Tasso
    CHF45.00
  2. - +
    Italia, Puglia
    2022
    100 % Primitivo

    75 cl
    Torcicoda – Salento igt, Tormaresca
    CHF19.90
  3. - +
    Italia, Toscana
    2021
    Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Merlot, Petit Verdot

    75 cl
    Il Pino di Biserno – Toscana igt, Tenuta di Biserno
    CHF52.50


Altre nozioni sui vini


Miti dal mondo del vino

Un cucchiaio nella bottiglia di champagne aperta? Abbiamo un’idea migliore...

La temperatura giusta

Quanto freddo deve essere il vino? Te lo rivelano i nostri esperti di vino.

Tappi Diam

Con l’innovativo tappo Diam puoi dire addio al vino che «sa di tappo».

Menu