Visual 40 anni Tenuta VallocaiaVisual 40 anni Tenuta Vallocaia





Quella che più di 40 anni fa fu amore a prima vista oggi è una fiorente azienda vinicola di successo. Con tanta passione, impegno e duro lavoro, Rudi Bindella sen. e il suo team sul posto l’hanno trasformata nell’impresa modello che è diventata. Quelli che nel 1983 erano 2,5 ettari di terreno oggi sono 175, di cui un terzo coltivati a vite. «Ci sentiamo un tutt’uno con questa terra. La Tenuta Vallocaia è il mio ‹piccolo paradiso›», afferma Rudi Bindella sen.

Nel 2024 festeggeremo i 40 anni di Tenuta Vallocaia!



Un uomo esegue la potatura invernale sulle vitiUn uomo esegue la potatura invernale sulle viti

«40 anni – La settimana di Vallocaia»

Eventi – 25.04.2024
Tanti Auguri! La nostra Tenuta Vallocaia festeggia il suo 40esimo compleanno. E questo è un motivo più che sufficiente per brindare. Sette giorni ricchi di eventi interessanti: «la settimana di Vallocaia» è un’esperienza culinaria imperdibile che si tiene a Zurigo e a Berna. Dalla tipica merenda pomeridiana italiana alla degustazione di vini pregiati a corsi di cucina sulla pasta tradizionale. Più italianità di così non si può!
        


Leguminose tra i filariLeguminose tra i filari

Perché è importante concimare i vigneti?

Annata – 02.04.2024 
Che si tratti delle piante che abbiamo in casa o della vigna di un viticoltore: perché è importante concimare? Ce lo spiega Giovanni Capuano, direttore aziendale della nostra Tenuta Vallocaia.



Giovanni, puoi spiegarci brevemente come funziona una pianta?
Le piante compiono la fotosintesi clorofilliana per produrre energia e nutrimento necessari per la crescita: assorbono l’anidride carbonica dall’atmosfera, l’acqua e i sali minerali dal suolo e utilizzano la luce solare per trasformare questi elementi in zuccheri che vengono poi distribuiti a tutta la pianta (fiori, foglie, frutti, radici).

Cosa c’entra questo con la concimazione?
In un ecosistema naturale, come ad esempio una foresta, frutti, foglie e ramoscelli cadono sul terreno, che in questo modo recupera ciò che le piante gli hanno tolto. Un circuito chiuso.

E in una vigna?
In un campo coltivato, come ad esempio un vigneto, un oliveto o un orto, questa «concimazione naturale» non avviene perché l’agricoltore asporta dal campo i frutti e i residui di potatura. A lungo andare, il terreno si impoverisce e diventa meno fertile. Per questo bisogna concimare.

Come funziona?
Ci sono diversi modi per farlo. Si possono aggiungere sostanze organiche o sali minerali al terreno coltivabile, oppure è possibile somministrare questi fertilizzanti direttamente alle piante attraverso la cosiddetta concimazione fogliare.

Un metodo indiretto per arricchire il terreno è il sovescio, una pratica agricola diffusa anche a Vallocaia: in autunno, si seminano tra le viti fave, piselli e trifoglio. A maggio, quando le leguminose stanno per fiorire, vengono interrate. Le radici delle leguminose ospitano batteri fissatori di azoto in grado di assorbire l’azoto dall’aria e trasmetterlo alle piante. In questo modo, il terreno si arricchisce di azoto e materiale organico.

La concimazione avviene sempre allo stesso modo?
La concimazione dei vigneti viene stabilita in base all’analisi del terreno e al vigore delle piante, ma anche ai risultati enologici desiderati: un vigneto che produce uve per vini a lunga maturazione (come il nostro Vino Nobile Riserva) viene trattato diversamente rispetto a un terreno destinato alla produzione di vini bianchi giovani e profumati (come il nostro Gemella bianco).


Amin Sedrati e Ivan VasilevAmin Sedrati e Ivan Vasilev

Legatura delle viti

Annata – 25.03.2024
Dopo la potatura invernale, nel mese di marzo è necessario legare le viti ai fili posti lungo il filare che sostengono le piante. La vite è una pianta rampicante, per questo motivo bisogna darle una certa direzione, in altre parole, bisogna addomesticarla.

Il sistema Guyot è il sistema di allevamento più diffuso nella viticoltura europea di qualità. I tralci (da cui si otterranno i grappoli) vengono piegati a forma di fiocco e legati orizzontalmente al filo d’acciaio. La legatura delle viti richiede molto tempo e molto lavoro manuale. Per velocizzare il lavoro, a Vallocaia utilizziamo delle «rilegatrici» manuali, simili a delle cucitrici.


Visual per il corso «Vini di Vallocaia» Visual per il corso «Vini di Vallocaia»

Per chi ha sete di conoscenza

Eventi – 14.02.2024
La nostra azienda vinicola a Montepulciano può trovarsi pure a 700 chilometri di distanza, ma con il nuovo corso «Vini di Vallocaia» a Zurigo e Berna la portiamo vicino a lei. Assaggiate il Vino Nobile di Montepulciano proveniente da località diverse, assaporate la stella segreta della nostra azienda vinicola e lasciatevi sedurre dai preferiti del pubblico «internazionale».

16 ottobre 2024, ore 18:30
Sede Bindella, Zurigo

15 ottobre 2024, ore 18:30
Ristorante Verdi, Berna


Amin Sedrati e Ivan VasilevAmin Sedrati e Ivan Vasilev

Appena imbottigliato

Annata – 12.02.2024
Nei mesi di gennaio e febbraio imbottigliamo più del 50% delle bottiglie prodotte annualmente nella nostra cantina. Un processo complesso e delicato perché un errore in questa fase sarebbe irreparabile. Le bottiglie da 0,75 e 1,5 litri vengono riempite tramite un sistema di riempimento completamente automatico:

  1. La macchina lava ogni singola bottiglia con un forte getto d’acqua, la svuota, toglie l’aria e la sostituisce con un gas inerte (argon o azoto) per evitare l’ingresso di ossigeno, che potrebbe ossidare il vino.
  2. La bottiglia viene riempita di vino, contemporaneamente viene creato il vuoto, e infine la bottiglia viene tappata.
  3. Le bottiglie riempite vengono poste in ceste metalliche e lasciate riposare per alcuni mesi (vino bianco e rosato) o per diversi anni (il nostro Vino Nobile di Montepulciano) per consentire al vino di affinarsi.
  4.  Al termine di questo «periodo di maturazione», quando il vino è pronto per la vendita, le bottiglie vengono etichettate, incapsulate e imballate in scatole di cartone o casse di legno.

Impianto fotovoltaico sulla nostra Tenuta VallocaiaImpianto fotovoltaico sulla nostra Tenuta Vallocaia

Bottiglie più leggere

Sostenibilità – 08.02.2024
L’impatto del vetro sul pianeta, dalla produzione al trasporto fino al riciclaggio, è molto alto. Per questo oggi si tende a usare delle bottiglie più leggere. Già all’inizio degli anni 2000 siamo passati da 750 g a 600 per bottiglia e dal 2008 utilizziamo solo bottiglie da 500 g per tutti i nostri prodotti. In questo modo siamo riusciti a ridurre di un terzo le emissioni complessive di CO2 a livello di produzione e trasporto. Naturalmente il peso delle bottiglie non ha un impatto sulla qualità e la conservabilità del vino.



Un uomo esegue la potatura invernale sulle vitiUn uomo esegue la potatura invernale sulle viti

 Potatura invernale 

Annata – 30.01.2024
Uno dei lavori più importanti ed impegnativi dell’intero anno vitivinicolo è la potatura invernale: le viti vengono sottoposte a tagli complessi, ma perché? In sostanza la vite produce l’uva non per ottenere vino, ma per produrre semi e riprodursi. Qualora non si intervenisse con la potatura, la vite produrrebbe molti piccoli grappoli con pochissima polpa (succo). Una potatura radicale riduce la resa, ma aumenta la qualità (concentrazione di zuccheri e aromi).

La corretta potatura è un’arte, richiede una grande abilità nell’osservare le viti e comprenderne la crescita. Ci vogliono anni per imparare questo mestiere.

  • Un buon taglio consente di allineare la produzione all’obiettivo enologico prefissato, garantendo così la qualità desiderata delle uve e del vino. A seconda del vitigno, lasciamo sulle piante da 6 a 10 gemme, dalle quali si sviluppano da 6 a 10 acini.
  • Un buon taglio permette alla vite di vivere a lungo: i tagli sono come piccole ferite e, se effettuati nei punti sbagliati, aprono la strada a infezioni che possono mettere a repentaglio la vita della pianta.
  • La potatura invernale richiede circa 100 ore di lavoro per ettaro.

Amin Sedrati e Ivan VasilevAmin Sedrati e Ivan Vasilev

Visite dall’Italia

Gastronomia – 03.01.2024
A gennaio nel Ristorante Vallocaia di Zurigo arriveranno i rinforzi dall’Italia. Amin Sedrati e Ivan Vasilev di solito si prendono cura degli ospiti nella Tenuta Vallocaia a Montepulciano, ma avremo l’onore di averli da noi a Zurigo per un paio di settimane. Passate a trovarci a Niederdorf per conoscerli di persona! 


Lampade LED nel Ristorante OrnellaiaLampade LED nel Ristorante Ornellaia

Ristorante Vallocaia

 

«Vallocaia» di Niederdorf, nei pressi di Zurigo, è un omaggio alla nostra tenuta omonima. Qui potrete assaggiare tutti i vini di Vallocaia e la vera cucina semplice toscana.


Lampade LED nel Ristorante OrnellaiaLampade LED nel Ristorante Ornellaia

Tenuta Vallocaia

 

Il «piccolo paradiso» della Famiglia Bindella nel cuore della Toscana. La sua specialità è l’inconfondibile Vino Nobile di Montepulciano. Una tappa immancabile nel vostro prossimo viaggio in Italia!

Lampade LED nel Ristorante OrnellaiaLampade LED nel Ristorante Ornellaia

Festeggiate con noi

 

Il nostro paradiso del vino compie 40 anni! Che sia per un corso, un viaggio o una degustazione: siete caldamente invitati a celebrare con noi questo anniversario!

Diverse immagini dal canale InstagramDiverse immagini dal canale Instagram

Seguici!

Logo InstagramLogo Instagram

Legno della regione in un forno a legna nella nostra Santa LuciaLegno della regione in un forno a legna nella nostra Santa Lucia

Inverdimento

Sostenibilità – 00.04.2024
I nostri uliveti sono completamente inverditi, i nostri vigneti lo sono per almeno il 50 percento. Inverdire significa: tra gli ulivi e le viti crescono anche altre piante. Dal punto di vista agronomico questo porta diversi vantaggi, come ad esempio la protezione dall’erosione. D’altro canto, l’inverdimento offre un valore aggiunto anche per quanto riguarda il nostro consumo di carburante: tagliare l’erba richiede decisamente meno energia che movimentare la terra.



Un montatore installa una caldaia WRGUn montatore installa una caldaia WRG

Eliotermia

Sostenibilità – 00.05.2024
Dai noi l’acqua la scalda direttamente il sole: l’acqua circola attraverso dei cilindri trasparenti, dove si scalda per poi venir raccolta in dei contenitori isolanti. La produzione, per tutta la cantina, avviene quindi senza dispendio energetico per la maggior parte dell’anno.



Un addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibileUn addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibile

Residuo verde

Annata – 00.06.2024
Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren, no sea takimata sanctus est Lorem ipsum dolor sit amet. Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren, no sea takimata sanctus est Lorem ipsum dolor sit amet.



Un addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibileUn addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibile

Trattori efficienti

Sostenibilità – 00.06.2024
Nella scelta dei nostri macchinari, puntiamo all’efficienza: i nostri nuovi trattori consumano in media il 20 percento in meno di Diesel rispetto ai modelli precedenti. Inoltre, sono caratterizzati da un’elevata ergonomia, fattore importante per il guidatore.



Un uomo esegue la potatura invernale sulle vitiUn uomo esegue la potatura invernale sulle viti

Fotovoltaico

Sostenibilità – 00.07.2024
La produzione di vino necessita energia, per esempio per il controllo della temperatura durante la fermentazione alcolica e per la ventilazione nel periodo di affinamento in cantina. Sul tetto della nostra cantina abbiamo installato un impianto fotovoltaico con una capacità complessiva di 145 kWp con cui da aprile fino a settembre durante il giorno siamo in grado di coprire l’intero fabbisogno energetico della Tenuta. Grazie alla generazione autonoma di energia elettrica risparmiamo il corrispettivo di circa 78.000 kg/anno di CO2 che non vengono emessi nell’atmosfera. In confronto: è l’equivalente di quanto consumerebbe un SUV per 400.000 chilometri. I costi dell’impianto fotovoltaico saranno ammortizzati in sette anni d’esercizio.



Un uomo esegue la potatura invernale sulle vitiUn uomo esegue la potatura invernale sulle viti

Purificazione delle acque di scarico

Sostenibilità – 00.00.2024
Le acque di scarico possono essere ripulite con dei sistemi chimici o biologici. Poiché il contenuto di sostanze inquinanti delle acque di scarico della nostra cantina è praticamente nullo, abbiamo optato per un sistema biologico di fitodepurazione: l’acqua di scarto viene decantata e convogliata in una vasca sigillata riempita di pietre dove crescono piante acquatiche che, con le loro radici ricche di batteri, degradano le sostanze inquinanti. L’acqua proveniente dal sistema di depurazione delle piante può essere tranquillamente immessa nei fiumi successivamente.



Un addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibileUn addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibile

Confezioni regalo Vallocaia

Prodotti – 00.11.2024
Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren, no sea takimata sanctus est Lorem ipsum dolor sit amet. Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren, no sea takimata sanctus est Lorem ipsum dolor sit amet.



Un addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibileUn addetto alla consegna di Santa Lucia alla guida di un motorino sostenibile

Isolamento

Sostenibilità – 00.00.2024
Per ottimizzare l’energia, è fondamentale la compartimentazione, ovvero la separazione di spazi con esigenze termiche diverse, oltre all’isolamento termico. Per questo le stanze delle nostre cantine sono divise da corridoi con pareti ben isolate.



Un uomo esegue la potatura invernale sulle vitiUn uomo esegue la potatura invernale sulle viti

Lavoro in cantina

Annata – 00.12.2024
Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren, no sea takimata sanctus est Lorem ipsum dolor sit amet. Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren, no sea takimata sanctus est Lorem ipsum dolor sit amet.



Scopri i prodotti della Tenuta Vallocaia

  1. - +
    Italia, Toscana
    2020
    85 % Sangiovese, Canaiolo nero, Mammolo, Colorino del Valdarno

    150 cl
    Vino Nobile di Montepulciano docg Toscana, Tenuta Vallocaia
    CHF51.00
  2. - +
    Italia, Toscana
    2020
    90 % Sangiovese, 10 % Colorino del Valdarno

    75 cl
    Vallocaia – Vino Nobile di Montepulciano docg Toscana, Riserva, Tenuta Vallocaia
    CHF45.00
  3. - +
    Italia, Toscana
    2020
    85 % Sangiovese, Canaiolo nero, Mammolo, Colorino del Valdarno

    75 cl
    Vino Nobile di Montepulciano docg Toscana, Tenuta Vallocaia
    CHF23.00
Menu