Una giovane donna annusa un bicchiere di vino rosso nella Vinoteca di ZurigoUna giovane donna annusa un bicchiere di vino rosso nella Vinoteca di Zurigo

Degustare il vino passo dopo passo come un professionista


Che un vino ti piaccia o meno, è una questione di preferenze personali. Più vini assaggi, meglio conoscerai i tuoi gusti nel tempo.

Quando degusti un vino, è importante che tu proceda per fasi:

L’occhio

L’esame visivo fornisce le prime informazioni su:

  • chiarezza, brillantezza, tonalità, profondità di colore
  • bollicine di anidride carbonica (perlage)
  • viscosità (fluidità)

Il naso

Questo organo olfattivo lavora più finemente della lingua e rileva:

  • purezza
  • intensità
  • aromi (aromi primari, secondari e terziari)

Quando esegui l’esame olfattivo di un vino, ricorda di non inspirare troppo profondamente, altrimenti i nervi olfattivi si intorpidiranno per un breve lasso di tempo.​

 

Il palato

Bevi un sorso abbondante e lascia che il vino rimanga sul tuo palato per sei-otto secondi. Riconoscerai:

  • dolcezza, acidità, sapidità, amarezza
  • sottigliezza e viscosità
  • vivacità, astringenza, gradazione alcolica
  • retrogusto (pungente, aggressivo)


Impressione generale

I criteri di qualità sono:

  • intensità, complessità
  • finezza, armonia
  • tipicità, individualità


l vini che consigliamo


  1. - +
    Italia, Veneto
    2023
    100 Merlot

    75 cl
    Rosa dei Masi – Rosato Trevenezie igt, Masi
    Prezzo speciale CHF12.90 Prezzo normale CHF15.00

    14%

  2. - +
    Italia, Piemonte
    2022
    70 % Chardonnay, 30 % Nascetta

    75 cl
    Il Fiore – Langhe bianco doc, Braida
    CHF16.00
  3. - +
    Italia, Sardegna
    2020
    100 % Cannonau

    75 cl
    Cannonau di Sardegna Riserva doc, Riserva, Sella & Mosca
    CHF15.00


Altre nozioni sui vini


Miti dal mondo del vino

Un cucchiaio nella bottiglia di champagne aperta? Abbiamo un’idea migliore...

La temperatura giusta

Quanto freddo deve essere il vino? Te lo rivelano i nostri esperti di vino.

Tappi Diam

Con l’innovativo tappo Diam puoi dire addio al vino che «sa di tappo».

Menu